Con Google produttore metatelevisivo partirà la rivoluzione

Il Wall Street Journal di oggi scrive che Google potrebbe cominciare a produrre contenuti originali per il web. Secondo indiscrezioni, il nuovo business di BigG prenderà il via con produzioni low budget tra webserie, show e lungometraggi distribuiti in streaming su YouTube dove partiranno 20 nuovi canali tematici. L’offerta sarà free e le revenue arriveranno dalla pubblicità.

La notizia in realtà non è stata una sorpresa poiché il mercato aspettava questa mossa già all’indomani della nascita di Google Tv, che è una sorta di sistema operativo da cui si accede all’intera produzione audiovisiva disponibile online. La vera novità, invece, è che con l’ingresso di Mount View nella produzione di contenuti partirà la grande rivoluzione della tv. Se il mezzo sarà sempre più web-centrico con Google che fa il produttore, a ruota anche tutti gli altri grandi player digitali seguirebbero il trend. E i vecchi broadcaster come dovrebbero reagire? Reinventandosi da cima a fondo poiché per sopravvivere al cambiamento in atto non sarà sufficiente portare i palinsesti sul web. Serviranno format e linguaggi nuovi, prodotti originali e servizi evoluti adatti alla fruizione everywhere.

Per il momento non c’è fretta, ma allerta: lo tsunami televisivo è dietro l’angolo.

4 pensieri su “Con Google produttore metatelevisivo partirà la rivoluzione

  1. Fino a qualche tempo fa mi sembrava ci fosse una certa distinzione tra chi produceva i contenuti e chi, come Google, ti aiutava a cercarli e catalogarli o, al massimo, te li ospitava… Ora è come se oltre a fornire Google Mappe volesse disegnare il profilo urbanistico delle città… Timori monopolistici a parte, non so quanto G. sarà in grado di fare un mestiere diverso dal suo.

    • Da allora caro guido sembra che siano passati secoli. Oggi siamo in un mashup formidabile. In ogni nuovo media ce n’è un altro e un altro ancora. I player poi giocano ruoli diversi. In particolare Google, che negli ultimi anni ha diversificato parecchio il suo business e quasi sempre con risultati formidabili. Sembra siano passati secoli da quando Mount View era soltanto un motore di ricerca…

      • Certo, Mountain View diversifica da una vita, ma se ci pensi i suoi innumerevoli servizi hanno sempre risposto all’intento di organizzare e rendere condivisibile l’informazione esistente.

        Maps, Books, Groups, YouTube, Docs, Calendar e persino GoogleCode e Orkut…

        Produrre contenuti entertainment originali è una novità molto più pesante, paragonabile alla nascita di Android.

  2. It’s appropriate time to make a few plans for the longer term and it is time to be happy. I’ve read this publish and if I may
    just I desire to counsel you some fascinating things or advice.

    Maybe you could write next articles regarding this article.
    I wish to read more issues approximately it!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...