Squilla il televisore

Ho come la sensazione che a breve le nostre case diventeranno sempre più tv centriche. E questa prospettiva mi gasa moltissimo. Se oggi col televisore possiamo già navigare in Rete e pure usare Skype, ma soltanto se abbiamo un apparecchio tv col servizio di video-chiamata integrato, credo proprio che non passerà molto tempo che potremo fare e ricevere telefonate dal televisore anche se non abbiamo un apparecchio abilitato a Skype.

Negli Stati Uniti sarà possibile già dal prossimo anno, visto che il colosso americano di tivù via cavo Comcast ha appena stretto una partnership con Skype per offrire il servizio di video-chiamata ai suoi abbonati. Per utilizzarlo bisognerà sottoscrivere un abbonamento e noleggiare un kit da collegare all’apparecchio tv.

Sono però parecchio confusa sulle prospettive di mercato che un accordo di questo tipo avrebbe nel nostro Paese. Sky Italia, per esempio, sarebbe pronta a fare una partnership con Skype? Il suo parco abbonati è già abbastanza maturo e tecnologicamente pronto per godere del servizio? Il costo di questa offerta aggiuntiva sarebbe incoraggiante? Direi che in questo momento Sky Italia farebbe bene a rivedere il suo modello di business, magari diversificandolo quanto basta per rendere la sua offerta più accattivante. Perché ho l’impressione che anche nel nostro Paese già c’è un target di pubblico tv giovane, trend setter, economicamente sereno in cerca di una innovativa user experience televisiva ma che purtroppo ancora non trova.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...